Dipende Voci Del Garda – Bando 2019

| 23 ottobre 2018
VINCITORI premio poesia Dipende Voci del Garda 2018 internet

XXI CONCORSO DI POESIA RISERVATO AI POETI DEL LAGO DI GARDA

Quattro sezioni a tema libero:

Poesia in dialetto  – Poesia in lingua italiana – Poesia Haiku in dialetto – Poesia Haiku in lingua italiana

(Haiku: poesia giapponese utilizzato per esprimere pensieri e sentimenti in sintonia con la natura sintetizzandoli in sole 3 righe di 5-7-5 sillabe)

PREMI SPECIALI alla MEMORIA

“Lidia e Pietro Lussignoli” “Tomaso Podavini” “Simone Saglia”

“Mario Arduino” “Luigi Lonardi”

PREMIO SPECIALE “Donna del lago”

Riservato a chi favorirà, negli elaborati, un riferimento ad immagini del Garda o tradizioni gardesane.

REGOLAMENTO

– Il concorso è aperto alla partecipazione di tutti i poeti di qualsiasi età, delle province di BRESCIA – MANTOVA – VERONA – TRENTO, cioè poeti che vivono intorno e vicino al Lago di Garda;

– Per i componimenti in vernacolo, i poeti di queste province potranno usare il loro dialetto e le poesie dovranno essere accompagnate da una traduzione letterale in lingua italiana;

– Poesia dialettale Giovani – Sezione da 18 a 35 anni. Per essere ammessi a questa sezione è sufficiente indicare dopo lo pseudonimo l’anno di nascita del concorrente. Il testo migliore verrà premiato con un trofeo e pergamena messi in palio dalla Associazione Nazionale Poeti e scrittori dialettali ( A.N.Po. S. DI. ) che ha sede a Roma.

– Poesia Giovanissimi: Il concorso è aperto alle scuole di ogni ordine e grado;

– I poeti potranno partecipare a tutte e 4 le sezioni con non più di 3 poesie per ogni sezione;

– Ogni componimento dovrà essere inedito e non potrà superare le 30 righe;

– Tutte le opere dovranno essere scritte su carta formato A4;

– Le opere, dovranno pervenire in 5 copie dattiloscritte o in stampatello; dovranno essere inedite e non essere mai state premiate o segnalate in precedenti o concomitanti concorsi.

– Qualora si venisse a conoscenza che le opere non possedevano questi requisiti, il premio verrà revocato e tale revoca sarà divulgata attraverso la stampa;

– I componimenti non devono recare firme ma essere contraddistinte da uno pseudonimo formato da un’unica parola;

– Lo pseudonimo (unico sia per le sezioni sia per le composizioni) sarà ripetuto su tutte le opere e sull’esterno di una busta chiusa contenente il titolo delle poesie inviate, le generalità del concorrente (indirizzo, numero di telefono ed eventuale E-mail) e una dichiarazione firmata con la quale il concorrente attesta che le poesie inviate sono di propria composizione, inedite e mai premiate o segnalate in altri concorsi;

– Le opere firmate con nome proprio non saranno tenute in considerazione;

– Solo a graduatoria assegnata la giuria aprirà le buste e rileverà il nome del vincitore;

– Il giudizio della giuria è insindacabile e definitivo;

– I concorrenti autorizzano l’eventuale pubblicazione delle opere inviate al concorso su web e carta;

– I dati personali saranno tutelati a norma della Legge 675/96 sulla riservatezza;

– Non è prevista la restituzione del materiale pervenuto;

– La partecipazione comporta l’accettazione di tutte le norme del presente regolamento come il mancato rispetto ne implica l’automatica esclusione;

– Si raccomanda vivamente di inviare il numero di copie richieste e di attenersi scrupolosamente alle regole del bando.

NON È RICHIESTA quota di partecipazione

Le poesie dovranno pervenire entro il 30 GIUGNO 2019

al seguente indirizzo (NON si richiede RACCOMANDATA):

Dipende – Giornale del Garda “PREMIO POESIA”

Via delle Rive, 1 – 25015 Desenzano del Garda (BS)

La data e il luogo di premiazione saranno comunicati nei prossimi mesi. Per eventuali informazioni  tel. 030 – 9991662

Tags: , ,

Commenti

×